• Marco Fulgoni

Chicche di tarassaco ai 3 formaggi del Marchese de Sade


Ingredienti per 4 persone

Per le chicche:

  • 300g patate (Az. Agr. Silos Verde - Collecchio, PR)

  • 250g ricotta (Az. Agr. Iris- Rivalta, PR)

  • 200g tarassaco (La Spinosa)

  • 40g circa di farina (Az. Agr. Pederzani - Pieve di Cusignano, PR)

  • 1 uovo (Az. Agr Motta - Valmozzola, PR)

  • 1 spicchio d'aglio (Silos Verde)

  • 1 cipolla (Silos Verde)

  • 1 manciata di Parmigiano Reggiano (Az. Agr. Casello - Neviano degli Arduini, PR)

  • sale qb

  • olio evo qb

Per il sugo:

  • 70g gorgonzola di capra (Allevamento della Gabana - Cassano d'Adda, MI)

  • 150g panna da cucina

Procedimento:

  • Mettere a bollire le patate in acqua salata

  • Sbollentare il tarassaco in poca acqua, quindi scolarlo, strizzarlo energicamente e tritarlo finemente.

  • Soffriggere l'aglio in una padella, quindi aggiungere la cipolla tritata anch'essa finemente e il tarassaco.

  • Cuocere alcuni minuti regolando di sale

  • Scolare le patate ed incorporarle con lo schiacciapatate continuando a mescolare

  • Trasferire il composto in una boule, quindi aggiungere la ricotta, l'uovo, il parmigiano e la farina amalgamando il tutto fino ad ottenere una consistenza omogenea e lavorabile a mano

  • Su una spianatoia realizzare le chicche disponendole poi su un vassoio con altra farina, semola o pangrattato

  • In una pentola capiente scaldare l'acqua per cuocere le chicche

  • Nella padella intanto preparare il sugo sciogliendo il formaggio di capra e la panna

  • Buttare le chicche in acqua bollente, quindi scolarle e saltarle in padella.

Vino di accompagnamento: Sangue di Giuda dell'Oltrepo Pavese - Az. Agr. Ferrari - Pietra De Giorgi, PV

Musica di accompagnamento: Diamond Life - Sade

Ricetta di Marco Fulgoni

#ricettespinose

76 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Versi d'autunno 2020

Guardo lontano attraverso la nebbia che esala la terra. Cerco nelle mie tasche il prossimo atto, una manciata di semi per l'anno a venire. Non fremono. Non temono. Dormono. #versimensilipoesia

Versi d'estate 2020

E se mi svegliassi ora, adesso, in questo sbocciare d'issopo e fossi petalo, ala, antenna, essenza, cosa ne sarebbe di me? Non sarei forse la stessa di ieri, di quando a occhi chiusi sognavo di guarda

2014 az. agricola Coruzzi Giulia - p.IVA 02691640342  - powered by Giu&Ghi  -  Privacy Policy

  • Facebook App Icon

I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza