• Marco Fulgoni & Giulia Coruzzi

Lasagne da UFO..


Ingredienti per 4 persone:

SFOGLIA

  • 250 g farina di grano tenero fine (az. agr. Pederzani)

  • 110 ml acqua

  • 1 cucchiaio di olio evo

  • 1 pizzico di sale

BESCIAMELLA

  • 250 ml latte (az. agr. Il Casello)

  • 20 g burro (az. agr. Il Casello)

  • 20 g farina di grano tenero fine (az. agr. Pederzani)

  • 1 pizzico di sale

  • noce moscata qb

RIPIENO

  • 1/2 zucchino patisson bianco - early white scallop

  • 1/2 cipolla bianca

  • 200 g borragine (La Spinosa)

  • Parmigiano Reggiano (az. agr. Il Casello)

  • pangrattato qb

  • olio evo qb

  • sale qb

Procedimento:

  • Impastare gli ingredienti per la sfoglia su una spianatoia fino ad ottenere un impasto omogeneo, farlo riposare per una mezzora, dunque stendere la sfoglia (a spessore 2 sulla macchina) e lasciare nuovamente riposare.

  • Mettere a bollire poca acqua in una casseruola, salare, dunque scottare le foglie di borragine per circa 3 minuti, quindi scolare le foglie mantenendo l'acqua di cottura a parte.

  • Frullare le foglie aggiungendo all'occorrenza un poco di acqua di cottura fino ad ottenere una crema.

  • Soffriggere la cipolla in una padella antiaderente quindi cuocere lo zucchino tritato grossolanamente e coperchiato.

  • Una volta raggiunta la consistenza desiderata spegnere il fuoco e aggiungere la crema di borragine.

  • A parte preparare la besciamella mantenendola piuttosto liquida.

  • Preparare dunque le lasagne alternando gli strati di sfoglia con il composto di zucchine e borragine, parmigiano e la besciamella.

  • Finito il composto stendere sull'ultimo strato la besciamella, il parmigiano e il pangrattato.

Cuocere in forno a 180° per circa mezzora.

Vino di accompagnamento: Greco di Tufo

Musica di accompagnamento: Paul Simon - Rythm of the Saints

Ricetta di Marco Fulgoni & Giulia Coruzzi

#ricettespinose

5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Versi d'autunno 2020

Guardo lontano attraverso la nebbia che esala la terra. Cerco nelle mie tasche il prossimo atto, una manciata di semi per l'anno a venire. Non fremono. Non temono. Dormono. #versimensilipoesia

Versi d'estate 2020

E se mi svegliassi ora, adesso, in questo sbocciare d'issopo e fossi petalo, ala, antenna, essenza, cosa ne sarebbe di me? Non sarei forse la stessa di ieri, di quando a occhi chiusi sognavo di guarda

2014 az. agricola Coruzzi Giulia - p.IVA 02691640342  - powered by Giu&Ghi  -  Privacy Policy

  • Facebook App Icon

I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza