Leonurus cardiaca

Appartiene alla famiglia delle Lamiaceae, il nome Leonorus deriva dal Greco leon e ùrà il cui significato è coda di leone per la forma della sua spiga fiorale.
Cardiaca deriva dal Greco Cardias che significa cuore per le sue note proprietà.
È una pianta perenne, dal fusto rigido, molto ramificata e con delle foglie dentellate verde scuro.

Proprietà:

Ipotensiva, vasodilatatrice, bradicardica, diuretica, antidepressiva

monarda.jpg

Uso interno:

In infuso o decotto.
A livello cardiocircolatorio agisce determinando vasodilatazione, ipotensione, aumento della diastole e rallentamento della frequenza cardiaca.
Viene utilizzata nel trattamento delle nevrosi cardiache e dell'angina pectoris (contribuisce ad attivare l'irrorazione coronarica), ove determina una rapida attenuazione della sintomatologia e del dolore.
Per la sua proprietà calmante dei muscoli e dei nervi viene impiegata contro la tristezza e la depressione.
Per tali caratteristiche viene spesso utilizzata durante il ciclo mestruale e la menopausa per alleviarne i sintomi ed i disagi.

Uso esterno:

Utilizzo in cucina:

Dopo l'infusione in acqua per estrarne le proprietà si possono utilizzare le foglie (che hanno così anche perso buona parte del forte gusto amaro che caratterizza la pianta) tritate per la preparazione di ottime frittate e ripieni.