Chiodo scaccia chiodo

19/02/2015

 

Eugenia caryophyllata

L'albero dei conosciutissimi chiodi di garofano è una mirtacea di cui si usano i boccioli ed è una pianta completamente estranea al garofano comune (Dianthus caryophyllus).

Essiccati al sole, conservano il loro olio essenziale fortemente aromatico.

Nel corso delle grandi epidemie di peste venivano impiegati dalle classi abbienti per scongiurare contagi, a buon diritto dato che il potere antisettico di questa spezia è altissimo grazie alla presenza dell'eugenolo. Per questo è un alleato pezioso contro infezioni alle vie respiratorie e al tratto gastrointestinale. E' anche un eccellente nevralgico, valido in caso di mal di denti e gengiviti (utilizzato come una caramella).

I chiodi di garofano stimolano l'appetito e inibiscono le fermentazioni intestinali, vengono usati contro debolezza fisica e psichica.

D'inverno perché non ricordarsi più spesso di loro? Uniamoli a una tisana digestiva o energizzante.

Un chiodino per tazza.

 

(il libro illustrato presente nella foto è di Andrea Joseph)

Please reload

Featured Posts

Concorso di poesia, i vincitori!

April 1, 2018

1/1
Please reload

Recent Posts

October 22, 2019

October 10, 2018

August 31, 2018

April 25, 2018

Please reload